Nel bene e nel male…

… finchè morte non separi.

Chi ha vissuto l’esperienza della separazione e non parlo solo di quella da un coniuge ma anche di tutte quelle situazioni che riguardano il business, il lavoro in generale, sà bene che non se ne esce proprio indenni anche quando la decisione parte da noi.

Ogni volta che si decide di “sposarsi”, si investe in un progetto, in un rapporto e di qualsiasi natura esso sia si mette in gioco noi stessi, il nostro essere, il nostro credo, i valori, le azioni necessarie per protrarlo nel tempo, la nostra vision e i nostri obiettivi.

La cosa veramente importante, che talvolta non si testa prima del “SI”. è l’allineamento della direzione delle persone o aziende coinvolte.

Si è “innamorati” e si dà per scontato che si desiderano le stesse cose ma

  • Si ha un’idea chiara degli obiettivi di entrambi?
  • I valori e la vision sono condivisi?
  • Siamo certi che si voglia raggiungere l’obiettivo nella stessa modalità, con lo stesso impegno, investimento, con gli stessi step e tempi?
  • Si è messo in conto che strada facendo le cose possono cambiare?
  • Etc.

Beh, la risposta non è sempre SI, altrimenti non ci sarebbe il detto “L’amore è cieco” e non ci sarebbero le separazione, i divorzi, i licenziamenti, le chiusure delle società, delle collaborazioni e le incomprensioni.

E’ normale che nel corso della vita ciò accada è anche vero che esiste una persona al mondo con la quale, prima che con chiunque altro, è fondamentale essere sempre allineati perchè è l’unica dalla quale non ci separeremo MAI e con la quale condivideremo gioie e dolori

NOI stessi.

Dalle esperienze si impara molto, che siano positive o negative ci lasciano un segno. Quelle negative talvolta portano a giurare a sé stessi che non si ripeterà mai più lo stesso errore.  

Si trascura però spesso il fatto che il voler evitare il ripetersi di una dinamica  genera talvolta “barriere” di protezione, filtri che cambiano il nostro atteggiamento nei confronti di una determinata situazione e ci impediscono di valutarla in modo corretto.

Testando su me stessa tecniche specifiche e creando poi un metodo, ho imparato che fermarsi e vivere le sensazioni di quel momento negativo è utile a chiarire IL PERCHE’ di fondo che ci guida.

Analizzare la cosa da più punti di vista in modo razionale ed emozionale fino a trovare il “punto critico” è un passo fondamentale per trovare la soluzione. 

Perchè prima di “sposarsi” con qualcun altro è importante avere chiarezza di ciò che DAVVERO si vuole. 

Sbagliare è umano ed avere un metodo per imparare dagli errori passati è importante per evolvere sempre più velocemente restando in linea con sé stessi. 

Add A Comment